Brand

Amazon, controcorrente: non scommette sul telelavoro e acquista più uffici

In un momento in cui praticamente tutte le grandi aziende scommettono in misura maggiore o minore sul telelavoro, Amazon ha deciso di andare controcorrente. Infatti, mentre aziende come Facebook , Google, Apple, Twitter, Siemens e Fujitsu , hanno adottato il telelavoro totale o parziale per sempre o a lungo termine, la società ha annunciato, come sottolinea CNBC , che intende espandere i propri hub tecnologici e le sedi aziendali.

Al momento, la compagnia lo farà in sei città americane: Dallas, Detroit, Denver, New York (nello specifico, a Manhattan), Phoenix e San Diego. In totale, Amazon investirà circa 1,4 miliardi di dollari nell’espansione degli hub tecnologici e degli uffici che ha già in quelle città, a cui prevede di aggiungere diverse migliaia di metri quadrati in più.

Nello specifico, nel caso di New York, Amazon ha acquistato il Lord & Taylor sulla 5th Avenue a Manhattan. L’azienda aggiungerà questo spazio agli uffici affittati lo scorso dicembre nella zona di Hudson Yards. Naturalmente, più spazio per gli uffici significa anche più dipendenti e Amazon ha già confermato che creerà 3.500 nuove posizioni nei prossimi mesi nelle sei città citate. Di questi, 2.000 saranno a New York, unendosi alle 1.500 nuove assunzioni che aveva già annunciato per New York quando ha affittato gli uffici di Hudson Yards a dicembre.

Amazon si è impegnata a creare diverse migliaia di posti di lavoro a New York a breve e medio termine. Nel 2018, l’azienda ha assicurato che avrebbe creato 25.000 posti di lavoro nella città e nei suoi dintorni nei prossimi 15 anni, fino al 2033. Al momento, non si sa quanti dipendenti specifici abbia al suo interno. In totale, nel mondo, i dipendenti Amazon sono 876.000.

Secondo Beth Galetti , vicepresidente delle risorse umane di Amazon, “Queste 3.500 nuove posizioni verranno aperte nelle città di tutto il Paese che hanno pool di talenti forti e diversificati. Non vediamo l’ora di aiutare queste comunità a far crescere il loro mercato del lavoro“.

Le nuove assunzioni includeranno una varietà di posizioni legate alla tecnologia come architetti dell’infrastruttura cloud, ingegneri del software, data scientist, product manager e progettisti per la user experience. Lavoreranno in diversi dipartimenti e divisioni, come AWS, Alexa, Amazon Fresh o il reparto marketin dell’azienda.

Amazon, controcorrente: non scommette sul telelavoro e acquista più uffici
Scrivi un commento

Rispondi al post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Torna su