Stampanti

Brother presenta la pinzatrice automatica di documenti

Sed ut perspiciatis unde omnis iste natus error sit voluptatem accusantium doloremque laudantium, totam rem aperiam, eaque ipsa quae.

Photo: Shutterstock

Brother presenta la pinzatrice automatica SF-4000, un nuovo modello compatibile con tutte le stampanti della serie laser monocromatica L6000 (HL-L6300DW/HL-L6400DW). Grazie a questo accessorio sarà possibile incrementare la produttività in ufficio, automatizzando la pinzatura dei documenti.

È ideale per le aziende con volumi di stampa elevati che richiedono un’opzione professionale salvaspazio: l’unità esterna è  molto compatta e si installa facilmente sopra la stampante. La pinzatrice automatica Brother SF-4000è  in grado di fascicolare contemporaneamente fino a 50 fogli, con larghezze variabili (105-215,9 mm) e lunghezze diverse (148-355,6 mm). È un’opzione utilissima quando si ha la necessità di preparare documenti che richiedono grandi quantità  di fogli come manuali, dispense per la formazione, guide, contratti, ecc…

La pinzatrice automatica viene fornita con 1.950 punti metallici, così è  pronta per essere utilizzata immediatamente. I documenti pinzati vengono poi accuratamente impilati in un vassoio, facilitando la loro ricerca e organizzazione.

Caratteristiche tecniche e funzionalità

  • Capacità fino a 500 fogli (da 80 g/m2);
  • Fino a 50 fogli per fascicolo (da 80 g/m2);
  • Sensore automatico di rilevamento raggiungimento capacità massima in uscita;
  • Funzionalità Offset automatico di sfalsamento dei singoli documenti;
  • Funzionalità Stacker per sfruttare la piena capacità del vassoio (fino a 500 fogli da 80 g/m2);
  • 950 punti metallici inclusi;
  • SR-100 Confezione con 2 ricariche da 5.000 punti metallici ciascuna (acquistabile separatamente).

 

Iscriviti e resta aggiornato

 

Brother presenta la pinzatrice automatica di documenti
Scrivi un commento

Rispondi al post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Torna su