Distanziamento sociale ufficio e luoghi di lavoro
Digitalizzazione

Come far ripartire il tuo business rispettando le norme di distanziamento sociale

Il corona-virus ha creato grossi cambiamenti in ambito imprenditoriale. Molti sono gli imprenditori costretti a ripartire con il loro business ma con non poche difficoltà nel gestire la sicurezza dei propri lavoratori.

 

I nuovi decreti stilati dal governo Conte in merito le norme del distanziamento sociale atte a garantire la sicurezza sanitaria dei cittadini, in parte hanno fatto andare in tilt molte aziende poco preparate a questi continui cambiamenti.

 

Cosa deve fare concretamente un’azienda per adeguarsi alle nuove norme di distanziamento sociale? 

 

La prima regola è tenere d’occhio i continui sviluppi (negativi) dell’emergenza covid19, purtroppo questa epidemia anche se in Italia ha registrato negli ultimi tempi un leggero calo è sempre in agguato.

 

Secondariamente è inutile girarci intorno ma resta l’obbligo di tenere le mascherine ancora per un bel po’ di tempo.

 

Distanza minima di un metro tra gli individui e rispettare al massimo tutte le norme igieniche di cui si è discusso tanto: evitare abbracci e strette di mano, lavare spesso le mani e proteggere il viso quando si starnutisce.

 

I decreti legislativi sono molto rigidi per le diverse categorie di imprese, in particolar modo negozi e imprese del commercio al dettaglio, ultimamente si è predisposta la chiusura delle discoteche per evitare ulteriori contagi.

 

Come si deve comportare chi lavora in ufficio?

 

L’obbligo delle mascherine e del distanziamento sociale vale anche per gli impiegati di uffici pubblici o professionisti che ricoprono mansioni manageriali che hanno la necessità di interferire con i propri colleghi di lavoro.

 

Alcune aziende per evitare al massimo il rischio contagi hanno adottato lo smart working anche se in Italia lavorare da casa non è una soluzione accettata da imprenditori di vecchio stampo.

Detto questo è bene sottolineare che la prima regola da rispettare per garantire il distanziamento sociale è adeguare la propria azienda con nuovi strumenti tecnologici per semplificare la comunicazione interna tra dipendenti o clienti.

L’uso della videoconferenza per favorire la comunicazione a distanza richiede l’uso di pc e strumenti audio-video ad alta risoluzione. Per favorire al meglio lo smart working è utile disporre di attrezzature e software avanzati.

 

Cosa deve fare un’azienda se non può permettersi di investire in nuove tecnologie informatiche?

 

È molto probabile che alcune aziende non hanno la possibilità di rinnovare costantemente le proprie attrezzature informatiche, rischiando così di appesantire lo sviluppo del business. Una cosa poco raccomandabile soprattutto in un periodo come questo in cui non si sa quando svanirà l’emergenza sanitaria e che tracce lascerà alle sue spalle a livello economico.

 

Scegliere il noleggio di prodotti informatici

 

Un’azienda che non può permettersi di investire costantemente in tecnologia informatica non può abbandonare i suoi lavoratori costringendo loro di usare strumenti obsoleti. La soluzione si chiama noleggio operativo di prodotti informatici.

 

Il noleggio di computer, stampanti e altri accessori o software informatici garantiscono l’adeguamento tecnologico a tutti i lavoratori favorendo così la continuità e sviluppo del business. Solo così è possibile adeguarsi alle normative del distanziamento sociale, con la speranza che il Covid19 andrà via definitivamente.

Continua a seguire e leggere i post del blog ufficioanoleggio

Come far ripartire il tuo business rispettando le norme di distanziamento sociale
Scrivi un commento

Rispondi al post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Torna su