Google Pixel 4a
Smartphone

Google presenta Pixel 4a, lo smartphone con 24 ore di autonomia

Se il 2020 somigliasse in qualche modo all’anno precedente, Google avrebbe annunciato un seguito al successo del Pixel 3a a maggio. Ovviamente, la conferenza degli sviluppatori I/O è stata annullata e sono passati quasi tre mesi senza il lancio di Pixel 4a. Ma ora è finalmente disponibile il nuovo dispositivo “Made by Google”.

La natura di fascia media del Pixel 4a si evidenzia dal fatto che che non offre il vetro e il metallo come materiali principali per il telaio, ma ne offre uno “unibody” in policarbonato che manca di una tonalità lucida che distingue il quarto superiore dello smartphone. Come l’anno scorso, questa è una buona scelta di design e riduzione dei costi che dovrebbe portare non pochi benefici a Google sotto l’aspetto delle vendite. La parte posteriore non sorprende che abbia un sensore di impronte digitali Pixel Imprint.

Google Pixel 4a

Una fotocamera dual-pixel da 12,2 megapixel si trova in alto a sinistra, mentre l’angolo opposto ospita il flash. Come la fotocamera principale del Pixel 4, ha stabilizzazione dell’immagine ottica ed elettronica, apertura ƒ/1.7, campo visivo di 77 gradi e larghezza pixel pari a 1,4 μm. Le funzionalità includono le modalità di scatto Night Sight e Portrait.

Per essere uno smartphone economico, Pixel 4a è il primo dispositivo di Google a presentare una fotocamera frontale nascosta da un piccolo foro nel display da 8 megapixel. Qeusto si traduce in cornici minime tutt’intorno al display. Questo è un OLED  da 5,81 pollici con risoluzione a 1080 x 2340 a 443 PPI e proporzioni 19,5: 9, protetto da un vetro Cornig Gorilla Glass 3.

Altre caratteristiche hardware includono un jack da 3,5 mm per le cuffie, pulsante di accensione e controllo del volume sul bordo destro, slot per scheda SIM a sinistra e porta USB-C in basso. Non vi è alcuna ricarica wireless per alimentare la batteria da 3.140 mAh che stando a quanto dichiarato da Google consente un’autonomia di un giorno intero. Google Pixel 4a, è alimentato da un SoC Snapdragon 730G octa-core accoppiato con 6 GB di RAM e modulo di sicurezza Titan M. Esce dalla scatola con Android 10 pronto all’uso con tre anni di aggiornamenti del sistema operativo e di sicurezza.

Questo è anche il secondo smartphone, dopo il Pixel 4, a presentare il nuovo Assistente di Google . Il riconoscimento vocale sul dispositivo e la comprensione della lingua consentono comandi più veloci. Questo a sua volta consente di navigare tra le app ed eseguire determinate azioni a mani libere. Ad esempio, è possibile cercare in Google Foto e dopo aver trovato l’immagine giusta inviarla a un contatto tramite voce. Oltre all’inglese, ora funziona in tedesco, francese, spagnolo e italiano.Google offre solo Pixel 4a in un’unica capacità di archiviazione pari a 128 GB, che è il doppio rispetto al Pixel 3a, di cui si differenzia anche per un costo minore di 50 euro, ovvero 389 euro. È disponibile solo nella versione “Just Black” con un pulsante di accensione color verde menta.

Google presenta Pixel 4a, lo smartphone con 24 ore di autonomia
Scrivi un commento

Rispondi al post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Torna su