Computer

HP Z, nuove soluzioni per l’ufficio più potente ma da remoto

Per il suo aggiornamento autunnale della linea di workstation mobili ZBook, HP si unisce alla tendenza del momento di ravvivare i nomi dei prodotti.  lo ZBook 15v G6 dal prezzo base si trasforma nello ZBook Power G7, mentre lo ZBook 15 e 17 G6 , entrambi focalizzati sulle prestazioni diventano ZBook Fury 15 e 17 G7. Nonostante i nuovi nomi, le due linee fanno parte dei laptop professionali di HP, a differenza dei modelli ZBook Studio e Create, che si concentrano maggiormente sullo stile. 

Oltre alle modifiche al nome, sono sostanzialmente più piccole le altre novità. HP ha aggiunto la convalida Pantone alla loro opzione di visualizzazione 4K 100% P3, offrendo allo stesso tempo una maggiore durata della batteria e nuove funzionalità di sicurezza e gestibilità aziendale estese, tra cui la possibilità da parte dell’azienda di poter gestire il lavoro da casa dei propri dipendenti.  Inoltre,i nuovi laptop sono stati aggiornati a versioni più recenti di componenti con un sistema di raffreddamento ottimizzato per poterli utilizzare senza il rischio che il laptop si surriscaldi.

All’interno dei laptop Zbook Power ora si possono trovare configurazione con schede video fino alla Nvidia Quadro T2000, processori Intel Xeon e Core i9 più recenti, memoria da 64 GB e SSD fino a 4 TB. I modelli Fury possono gestire fino a una scheda video AMD RTX 5000. Viene proposta anche una nuova opzione per lo schermo del Fury 15 pensata per la privacy ovvero la Sure Reflect che probabilmente funziona meglio con gli schermi opachi, rispetto alla tecnologia HP Sure View utilizzato nei laptop aziendali e consumer dell’azienda fino ad oggi.

Per l’autunno, HP ha anche rinnovato le sue workstation desktop Z2 entry-level, ora chiamate G5, con schede video fino a Quadro RTX 3000 nei modelli mini e piccoli e RTX 6000 nelle versioni full-size, nonché fino a CPU a 10 core. HP infine espande le capacità personalizzabili della Mini con nove nuovi moduli flessibili per l’aggiunta di porte e connessioni.

HP Z, nuove soluzioni per l’ufficio più potente ma da remoto
Scrivi un commento

Rispondi al post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Torna su