Computer

Per abilitare lo smart-working quali prodotti servono ai lavoratori?

In questi ultimi mesi molti lavoratori hanno dovuto familiarizzare con il termine smart-working.

Il covid19 ha cambiato molte abitudini e in modo particolare ha stravolto anche il modo di lavorare.

Proprio perché le condizioni dell’emergenza sanitaria (tutt’ora in corso) e i decreti legislativi non consentivano di raggiungere fisicamente le sedi aziendali, i dipendenti di molte imprese hanno dovuto svolgere il loro lavoro direttamente da casa.

A questo punto è bene affrontare l’argomento più da vicino cercando di capire quali sono gli strumenti che un’azienda deve offrire ai propri dipendenti per poter far continuare la produzione in modalità smart-working.

È bene precisare che lavorare da casa è una condizione che apparentemente può sembrare molto vantaggiosa ma che allo stesso tempo può diventare poco piacevole se il lavoratore non dispone della strumentazione e dei software adeguati, vediamo di seguito alcuni aspetti essenziali.

Comunicazione interna aziendale

La comunicazione interna aziendale tra i lavoratori è fondamentale per poter svolgere egregiamente e in tutta sicurezza il lavoro stabilito. A tal proposito l’azienda che intende lavorare in modalità smart-working dovrà attrezzarsi con software interni di messaggistica istantanea provvisti di macchine informatiche con alta qualità video e audio.

Software di archiviazione dati I-cloud

Ogni azienda oggi si regge su un’elevata mole di dati che aumenta quotidianamente.La caratteristica di questi dati è che spesso e volentieri dovranno essere condivisi con altri lavoratori, proprio per tale ragione un imprenditore dovrà pensare di fornire ai suoi dipendenti i software necessari per gestire questa esigenza.

Pc portatili, tablet e smartphone al passo con i tempi

La tecnologia si evolve rapidamente e ogni impresa non può ostinarsi a usare strumenti obsoleti e poco performanti. Ogni dipendente dovrà quindi possedere una sua strumentazione tecnologica di base per poter eseguire il lavoro nel migliore dei modi.

Attenzione agli spazi domestici e alla salute del lavoratore

Lavorare a distanza significa anche rivolgere una maggiore attenzione agli spazi domestici che possiede ogni singolo lavoratore. Evitare di ingombrare le case dei dipendenti con desktop pc e stampanti mastodontiche, che oltre a occupare troppo spazio, sopratutto quelle a toner rilasciano polveri sottili che se non sono posizionati in stanza areate rischiano di compromettere la salute del lavoratore. Per tale ragione è consigliabile optare la scelta di stampanti poco inquinanti come ad esempio quelle a tecnologia inkjet.
Un aspetto importante è quello di posizionare tutta questa strumentazione negli angoli della casa in cui non si dorme o si mangia o dove ci sono i bimbi.

Un imprenditore può davvero permettersi tutta questa tecnologia?

Nella maggior parte dei casi la risposta a questa domanda è no! Un imprenditore non può permettersi di fornire ai suoi dipendenti strumenti e software all’avanguardia. Proprio per questa ragione entra in gioco la soluzione del noleggio operativo. Un’azienda che ha la necessità di innovarsi con la tecnologia può sgravarsi di ogni impegno economico decidendo di affidarsi ad una agenzia di noleggio e stabilire un piccolo canone mensile destinato alla nuova tecnologia rinnovandola in qualsiasi momento.

Il settore del noleggio di prodotti informatici, computer, icloud, stampanti, e altri strumenti tecnologici giova alle aziende e soprattutto sta diventando un nuovo business produttivo, innovativo e sostenibile per molti imprenditori in cerca di nuove avventure.

In questo post abbiamo affrontato nel dettaglio il ruolo che ricopre la tecnologia nello smartworking e il vantaggio del noleggio operativo. Continua a seguire e a leggere i post del blog ufficioanoleggio, troverai ogni giorno notizie utili e interessanti in merito al settore della tecnologia e dell’informatica.

Per abilitare lo smart-working quali prodotti servono ai lavoratori?
Scrivi un commento

Rispondi al post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Torna su